Notizie bibiografiche

  • La Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, a cura di PASQUALE GIANNITI, Zanichelli Editore, 2013 - Pagg. 1.590, Euro 198,00.

    - Recensione di Ernesto Lupo -

    Nella Collana dedicata al più ampio ed approfondito Commentario del codice civile (l’iniziale Scialoja-Branca, poi anche Galgano, edito da Zanichelli e dalla Soc.ed. del Foro italiano) è stato pubblicato, nel 2013, un ampio volume su I diritti fondamentali nell’Unione europea, con il sottotitolo La Carta di Nizza dopo il Trattato di Lisbona, a cura di Pasquale Gianniti. La collocazione del volume può inizialmente sorprendere per l’estraneità della materia al codice civile. In realtà essa è idonea ad esprimere l’essenzialità della normativa trattata per la conoscenza del diritto interno, le cui fondamenta vengono tradizionalmente individuate nel più importante dei codici, tanto che, unitamente al codice civile, vengono normalmente studiate le disposizioni sulla legge in generale (ed il primo dei volumi del citato Commentario è infatti dedicato alle fonti del diritto in genere, e non del solo diritto civile). Il volume colpisce immediatamente per le sue dimensioni: oltre 1.500 pagine! La consultazione dell’indice-sommario ne fornisce la spiegazione. La prima delle tre parti in cui la trattazione è suddivisa (di oltre 300 pagine, tutte redatte dal Gianniti) può considerarsi uno studio monografico sulla “dimensione sovranazionale” del diritto attuale. E’ una premessa indispensabile per la conoscenza del diritto europeo, in tale espressione compresi sia l’ordinamento dell’Unione europea (di cui fa parte la Carta di Nizza), sia l’ordinamento della Convenzione europea dei diritti dell’uomo (Cedu), anche essa ampiamente ed opportunamente esaminata nella trattazione del Gianniti, perché i due ordinamenti europei si presentano per più aspetti connessi, anche prima che riceva applicazione l’art.6 del Trattato di Lisbona sulla adesione dell’Unione alla Cedu (sullo stato del complesso iter di tale applicazione v., di recente, Il Foro it. 2014, fasc. 6, V, c.170 ss.). L’incidenza del diritto europeo sull’ordinamento nazionale (in tutti i settori) costituisce, a mio avviso, la più profonda innovazione del diritto e della giustizia italiana in questi primi lustri del secolo. “La dimensione europea della giustizia italiana” e “l’impegno dei giudici per la costruzione di un sistema europeo” sono stati al centro delle Relazioni sulla amministrazione della giustizia che, come primo presidente della Corte di Cassazione, ho dovuto presentare nell’inaugurare l’anno giudiziario, rispettivamente nel 2012 e nel 2013. E’ stata la concreta esperienza di vicende giudiziarie che mi ha fatto percepire l’enorme rilevanza delle norme e delle giurisprudenze europee, idonee a modificare sensibilmente il ruolo del giudice (e, correlativamente, dell’avvocato) nazionale. Queste esperienze vengono descritte ampiamente ed analizzate chiaramente nei sette capitoli della prima parte del volume, che si concludono proprio con quello intitolato “dialogo delle corti e nuovo ruolo del giudice nazionale”. Nella parte seconda, divisa in quattro capitoli, inizia la trattazione della Carta di Nizza. Dopo “l’introduzione storico giuridica alla Carta” (redatta da Carlo Cardia), si spiega la “comunitarizzazione” della Carta a seguito del Trattato di Lisbona (anche questo capitolo è dovuto al Gianniti), si analizza il principio di sussidiarietà (orizzontale e verticale) in Europa, si illustra il discusso Preambolo della Carta. In particolare, Gianniti commenta gli artt. 51-53 della Carta, che contengono le Disposizioni generali relative alla sua interpretazione ed applicazione. Si tratta di disposizioni fondamentali per la lettura dei precedenti cinquanta articoli della Carta, che occorre conoscere previamente, come è prescritto espressamente dal già citato art.6, paragrafo 1, ultima parte, del Trattato, il quale impone anche di “tenere in debito conto” le “spiegazioni” che accompagnano gli articoli della Carta (e particolarmente estese sono le spiegazioni relative agli artt. 51 e 52). Le citate disposizioni generali sono tanto rilevanti quanto complesse: si consideri il dibattito sorto a seguito delle sentenze emanate dalla Grande Chambre della Corte di Lussemburgo il 26 febbraio 2013 nel caso “Fransson” (sull’art.51, e cioè sui presupposti applicativi della Carta) e nel caso “Melloni” (sull’art.53, e specificamente sui rapporti tra l’ordinamento dell’Unione europea e la Costituzione di uno Stato membro). E’ condivisibile, pertanto, la decisione di averne inserito lo studio in una parte apposita del volume. La terza ed ultima parte è dedicata all’esame dei singoli diritti fondamentali. Costituisce, ovviamente, il contenuto più corposo della pubblicazione, affidato a ben trenta collaboratori specialisti nelle diverse materie a cui attengono i diritti. Non è il caso di prendere in considerazione i venti capitoli in cui i singoli diritti vengono approfonditi. E’ sufficiente segnalare la completezza dell’esame di ogni diritto previsto dalla Carta; il che comporta l’estensione dell’analisi alla Cedu ed alla giurisprudenza della Corte di Strasburgo ed anche alla correlata normativa dell’Unione. Può rilevarsi la particolarità della divisione in capitoli della materia trattata, anziché l’esposizione di commento dei singoli articoli, secondo la caratteristica del Commentario, nella cui collana, come si è detto all’inizio, la pubblicazione si inserisce. La particolarità mi sembra positiva perché facilita una trattazione organica del tema e consente più agevolmente al lettore che non conosce l’insieme delle disposizioni della Carta di acquisire una informazione completa sull’argomento sul quale consulta il volume. D’altro canto, chi voglia seguire il tradizionale metodo di accesso al commento attraverso il singolo articolo della Carta può farlo molto facilmente, mediante la consultazione dell’indice analitico delle materie, in cui, sotto la voce “articoli della Carta”, sono indicate, per ciascuno dei 54 articoli, le pagine in cui le relative disposizioni sono trattate. In conclusione, sia lo studioso che l’operatore del diritto hanno a disposizione uno strumento di completa informazione sulla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, che è tanto utile quanto è vasto l’ambito delle materie in cui tali diritti sono destinati ad operare. Il problema che la meritoria pubblicazione pone si colloca, per così dire, al suo esterno ed è costituito dal rapido succedersi delle sentenze rilevanti dei giudici europei (Corti di Lussemburgo e di Strasburgo) e dal frequente mutamento del diritto dell’Unione europea, pur nella stabilità delle disposizioni della Carta. Ma rimane l’utilità di una pubblicazione di informazione completa sino ad una certa data; il che rende meno pesante al lettore una opera di aggiornamento limitato a ciò che è avvenuto nel periodo successivo, indubbiamente facilitato dall’uso di strumenti elettronici. Come resta il fatto che il volume costituisce uno dei primi tentativi di sistematizzazione in una materia di per sé magmatica e ancora aperta a nuovi approdi giurisprudenziali, destinati ad incidere sulla costruzione del sistema europeo dei diritti fondamentali.

  • GIOVANNI LEONE, Elementi di diritto processuale amministrativo, CEDAM, 2014 - Pagg. 451, Euro 33,00.
    L'Opera risponde all'esigenza di elaborare un manuale alla luce dell'entrata in vigore del Codice del processo amministrativo e delle sue integrazioni 'correttive'. Il volume si articola in nove parti: la giustizia amministrativa e i suoi principi, il processo di primo grado, il sistema delle impugnazioni, l'esecuzione delle decisioni amministrative, i riti speciali, le altre giurisdizioni speciali, la tutela del cittadino nei confronti della Pubblica Amministrazione dinanzi al giudice ordinario, la tutela giustiziale e la risoluzione delle controversie in sede non giurisdizionale. Il testo di Leone è pensato soprattutto per la preparazione all'esame universitario, rappresentando però per il professionista una riorganizzazione schematica e chiara della materia. Sono, infatti, volutamente trascurati i dibattiti dottrinali e gli approfondimenti giurisprudenziali per concentrare l'Opera sui tratti fondamentali del processo amministrativo.

  • GIUSEPPE DACQUÌ, Il reato aberrante. Causalità e concorsualità, CEDAM, 2014 - Pagg. 112, Euro 13,00.
    L'analisi del reato aberrante nasconde in sé il desiderio di indagare il tema dell'elemento soggettivo del reato, nelle varie declinazioni che questo ha assunto nell'ordinamento giuridico, così analizzando il dolo e la colpa, anche nelle loro forme di colpa cosciente, dolo eventuale e accessorio. La monografia presenta, inoltre, un'analisi in prospettiva storica e comparatistica dell'errore e della causalità, durante la quale l'Autore arriva provocatoriamente a dubitare dell'ammissibilità del id quod plerumque accidit come criterio sufficiente per soddisfare l'esigenza di certezza del diritto "oltre ogni ragionevole dubbio". L'istituto in esame, nelle due distinte forme di aberratio ictus e aberratio delicti, nonostante la compattezza ed essenzialità dell'Opera, viene affrontato in ogni suo aspetto, senza tralasciare i delicati e complessi temi del concorso, del tentativo e, inevitabilmente, della responsabilità oggettiva. In merito alla struttura e allo stile, il volume è caratterizzato da linearità e chiarezza e l'esposizione è supportata da esempi e completata dagli indirizzi giurisprudenziali in materia.

  • M.ANTONELLA PASCULLI, NICOLETTA VENTURA, La nuova legge svuota carceri. Misure urgenti a tutela dei diritti dei detenuti. Nel Diritto Editore, 2014 - Pagg. 139, Euro 20,00.
    L'Opera presenta un'analisi puntuale della legge 21 febbraio 2014 n.10, di conversione, con modificazioni, del decreto legge 23 dicembre 2013, n.146. Il commento del testo normativo è sviluppato, infatti, seguendo l'ordine sistematico del decreto-legge: ciascun capitolo analizza un articolo del provvedimento. Le materie oggetto di interesse dell'Opera sono, pertanto, le modifiche al codice di procedura penale relative alle misure cautelari personali e alle competenze del magistrato di sorveglianza; le modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 309/1990 in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope; le modifiche all'ordinamento penitenziario - procedurali e sostanziali - relative al reclamo giurisdizionale; la liberazione anticipata speciale; l'esecuzione presso il domicilio delle pene detentive non superiori a diciotto mesi; le novità in materia di immigrazione; l'introduzione del Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale; la proroga per l'adozione dei decreti sulle agevolazioni a favore del datore di lavoro di detenuti e internati. L'analisi è concisa ma organica: i capitoli si aprono con la trascrizione testuale del provvedimento, cui seguono considerazioni di carattere analitico, sia circoscritte alle novità in esame che tese all'elaborazione di un quadro più ampio e generale.

  • A cura di CARLO BARBERA, MARIA LAURA BARBERA, GIUSEPPE DE CARLO, LUCA DE CARLO, Testo Unico di Pubblica Sicurezza, Maggioli Editore, 2014 - Pagg. 1519, Euro 50,00.
    Il susseguirsi, quasi frenetico, di interventi legislativi in materia di pubblica sicurezza ha imposto la riorganizzazione della disciplina, realizzata da Maggioli con la XVI edizione del T.U.L.P.S.. Tra le novità normative di cui l'Opera tiene conto si segnalano il d.l. 21 giugno 2013, n. 69 - c.d. "decreto del fare", contenente disposizioni per il rilancio dell'economia; il d.l. 28 giugno 2013, n.76 e il d.m. 23 luglio 2013 – in materia di immigrazione e permesso di soggiorno; la legge 6 agosto 2013, n.97 - c.d. "legge europea 2013"; il d.l. 14 agosto 2013, per il contrasto della violenza di genere e in tema di commissariamento delle province e protezione civile; la legge 27 dicembre 2013, n. 147 – la legge di stabilità 2014, che modifica il codice delle leggi antimafia; il d.l. 23 dicembre 2013 – c.d. "decreto svuota carceri". L'Opera è arricchita da brevi riferimenti normativi, cenni giurisprudenziali, nonchè regole procedurali. Risulta particolarmente utile, inoltre, l'inserimento del codice penale e di procedura penale. Il volume permette la veloce consultazione delle leggi complementari, che sono ordinate per argomenti, non mancando in calce l'indice cronologico delle leggi e dei decreti inseriti.

  • A cura di FAUSTO IZZO, Codice civile, Codice di procedura civile, Leggi complementari, Codici del Regno d'Italia, Edizione Simone, 2014, pagg. 2095 – Euro 75,00.
    Il Volume, parte della Collana Codici Studi Superiori per la Formazione e i Concorsi di fascia alta, rappresenta il momento di sintesi necessario alla luce delle importanti novità normative introdotte recentemente. È un'Opera completa ed organica, caratterizzata dall'inserimento, oltre al Codice Civile vigente, del Codice Civile del Regno d'Italia (R.D. 25 Giugno 1865, n.2358), del Codice di Procedura Civile e delle Leggi complementari. Il codice, che rappresenta un riferimento aggiornato sia per lo studente che per il professionista, ricomprende, tra le altre novità, il D.M. 12 dicembre 2013 (Modifica del saggio di interesse legale); il D.L. 23 dicembre 2013, n. 145 (Piano “Destinazione Italia”); il D.L. 30 novembre 2013, n. 133 (Disposizioni urgenti concernenti l'IMU, l'alienazione di immobili pubblici e la Banca d'Italia); la legge di stabilità 2014 (l. n. 147/ 2013) e il D.Lgs. 28 dicembre 2013, n. 154 (Riforma della Filiazione).

  • ANTONELLA MAFRICA-MARIO PETRULLI, Il permesso di costruire richiesto da soggetto diverso dal proprietario, Maggioli Editore, 2014 - Pagg. 103, Euro 19,00.
    Ai sensi del D.P.R. N. 380/2001 (Testo Unico Edilizia) il permesso di costruire può essere rilasciato al proprietario dell'immobile o a "chi abbia titolo per richiederlo" (art.11, co.1). Tra legislazione e interventi giurisprudenziali, la stratificata normativa in materia è come il Labirinto di Cnosso, all'interno del quale è decisamente arduo individuare chi siano questi altri soggetti legittimati. L'Opera di Mafrica e Petrulli vuole essere il filo d'Arianna in soccorso degli operatori del settore. Così, nel primo capitolo gli Autori procedono all'elencazione dei diversi casi possibili, che risultano essere quasi trenta (usufruttuario, nudo proprietario, usuario, enfiteuta, superficiario, ecc.), mentre il secondo capitolo è dedicato alle verifiche sull'esistenza del titolo legittimante la relazione fra il richiedente e l'immobile. In appendice, è riportato il testo del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 e la principale giurisprudenza in materia. Il volume, dallo spiccato taglio pratico, si conclude con un modulo di richiesta del permesso di costruire per l'intervento di trasformazione edilizio/urbanistica ai sensi del succitato Testo unico.

  • LICIA GRASSUCCI, GIAN PIERO IARICCI, Codice del ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, Nel Diritto Editore, 2014 - Pagg. 355, Euro 52,00.
    Già dalla prefazione, scritta da Giancarlo Coraggio, giudice della Corte costituzionale, è posto l'accento sul graduale passaggio del ricorso straordinario al Presidente della Repubblica da istituto di diritto amministrativo a istituto (para) giurisdizionale, tale da potersi ragionare, oggi, in termini, appunto, di "Codice del ricorso straordinario al Presidente della Repubblica". L'Opera è, stante tale particolare natura appena ricordata, un tertium genus tra un manuale e un codice commentato. Del primo ha l'organica ricomposizione dei diversi aspetti della materia in un inquadramento generale e gli approfondimenti in chiave problematica, sviluppati tentando di offrire risposte a differenti interrogativi posti dagli stessi Autori. Del secondo ha invece la struttura; contiene, infatti, tutta la legislazione utile (a partire dal Regio Decreto del 28 ottobre 1940, n. 1443, passando per la Costituzione, fino al D.Lgs. 2 luglio 2010, n.104), della quale viene riportato il testo, seguito da analisi e commenti. Chiudono l'Opera, in appendice, la giurisprudenza essenziale e un formulario.

  • ANGELA DELLA BELLA, Emergenza carceri e sistema penale. I decreti legge del 2013 e la sentenza della Corte Cost. n. 32/2014. Aggiornato al d.l. 20 marzo 2014, n.36, G.Giappichelli Editore, 2014 - Pagg. 208 – Euro 21,00.
    L'Opera espone il precipitare della situazione carceraria a seguito della politica, più repressiva che tollerante, che ha caratterizzato le ultime legislazioni, fino all'«anno zero», ovvero il 2009, quando la Corte europea dei diritti dell'uomo ha condannato l'Italia per violazione dell'art. 3 Cedu per i trattamenti inumani e degradanti cui sono soggetti i detenuti (v. Sulejmanovic c. Italia) – condanna "rinnovata" nel 2013 (v. Torreggiani c. Italia). Quando l'Italia è corsa nuovamente (dopo il "piano carceri") ai ripari, ha individuato la soluzione nei d.l 1 luglio 2013, n. 78 ("Disposizioni urgenti in materia di esecuzione della pena" – conv., con modif., in l. 9 agosto 2013, n.94) e d.l. 23 dicembre 2013, n. 146 ("Misure urgenti in tema di tutela dei diritti fondamentali dei detenuti e di riduzione controllata della popolazione carceraria" – conv. in l. 21 febbraio 2014, n.10), principale oggetto dell'analisi di Angela Della Bella. L'Autrice sottolinea come la legislazione si stia muovendo verso le modifiche ai codici penale e di procedura penale e al t.u. sull'immigrazione, senza più limitarsi solo a interventi sull'ordinamento penitenziario. Una certa attenzione infine è dedicata alla recente sentenza della Corte costituzionale sulla legge in materia di stupefacenti (sent. Corte cost. n.32/2014), con la quale cade una scure su uno dei principali temi necessariamente interessati quando si esamina il problema del sovraffollamento delle carceri, ovvero l'incremento della popolazione carceraria dovuto alla severa repressione delle condotte concernenti le droghe leggere.

  • Diritto e genere. Analisi interdisciplinare e comparata, cura di STEFANIA SCARPONI, CEDAM, 2014 - Pagg.347, Euro 33,50.
    Il volume, realizzato grazie all'apporto di più Autori è suddiviso in due parti. La prima ripercorre tutte le fasi del superamento, ancora in corso, delle distinzioni di genere, attuato a più livelli e in diverse prospettive. Si realizza un'indagine storico-giuridica per inquadrare le battaglie sociali, politiche e giuridiche contemporanee, possibili grazie alle conquiste del passato, per quanto lente e graduali, che hanno portato, quantomeno a livello giuridico, al superamento dell'idea che la debolezza fisica ed emotiva sia la caratteristica più naturale delle donne, in ragione della quale queste per secoli sono state confinate ad una posizione marginale e di subalternità. L'excursus storico è incentrato sul rapporto tra genere e diritto, sia da un punto di vista sostanziale, ossia le disparità in merito all'imputabilità, alla capacità processuale, alla capacità di testimoniare, e così via, sia su un piano più formale, attinente ad esempio la scelta di declinare le parole al maschile nei testi normativi. La seconda parte è dedicata invece ad argomenti di grande attualità, arricchiti dal fondamentale apporto dell'indagine comparatistica. La questione di genere diventa, allora, il fil rouge che permette di affrontare temi come la procreazione medicalmente assistita, la discriminazione sulla base dell'orientamento sessuale, il "femminicidio" e molti altri.

  • STEFANO RODOTÀ, Il mondo nella rete. Quali i diritti, quali i vincoli, Editori Laterza, 2014 - Pagg.136, – Euro 5,90.
    L'Opera affronta il difficile tema del rapporto tra diritto e rete, soprattutto nella possibile veste di strumento di democrazia diretta. L'interrogativo che si pone l'Autore è se la grande rete globale possa avere quelle caratteristiche di luogo di partecipazione, di discussione e di decisione politica da diventare la nuova agorà. In conseguenza, l'indagine si sposta su quali implicazioni questa eventualità possa comportare sul sistema dei diritti politici e costituzionali e se, in tal caso, non si imponga una rivalutazione e una rielaborazione di detti diritti. L'analisi si concentra anche sul grande risvolto negativo della imponente diffusione degli avanzati strumenti informatici di uso quotidiano: la frequente lesione della privacy, che ha determinato la nascita di un vero e proprio "diritto all'oblio". Sul tema risulta essere particolarmente interessante la pubblicazione, in appendice, delle interviste realizzate dalle principali testate nazionali ed estere ai protagonisti di note vicende al centro dell'attenzione mediatica, come Datagate e Wikileaks.

  • FEDERICO RUSSO, MICHELE RUVOLO, Le notificazioni nel processo civile. Orientamenti, annotazioni processuali e formule per gli adempimenti dell'avvocato, Casa Editrice La Tribuna, 2014, Pagg. 222 – Euro 27,00.
    L'Opera rappresenta una guida pratica e utile per districarsi nel dedalo della disciplina delle notificazioni. Il volume, pensato tanto per coloro agli inizi della propria attività professionale quanto per l'aggiornamento di avvocati e magistrati esperti, nei primi tre capitoli affronta il sistema delle notifiche in via più generale, per poi dedicare specifica attenzione alla notificazione a mezzo PEC, presso il domiciliatario, all'estero, nelle mani del proprietario, nella residenza, dimora e domicilio (e nell'ipotesi in cui questi siano sconosciuti) e, ancora, in caso di irreperibilità o rifiuto, a mezzo posta e alle persone giuridiche. Sono trattate, in ultimo, le notifiche delle convalide di sfratto e dell'atto di appello in caso di errata dichiarazione di contumacia.

  • Alessandro ODDI: Il "giusto processo" dinanzi alla Corte dei Conti - Jovene, Napoli 2010 - pagg. 288, Euro 25,00


  • I quattro codici e leggi complementari a cura di Giorgio FERRARI - Hoepli Editore, Milano, Ottobre 2010, Euro 57,00


  • Fausto Luigi MEROLA: Il contratto internazionale - Giappichelli Editore, Torino 2010 - pagg. 171, Euro 20,00


  • Alessandro MONACO: Urbanistica, Ambiente e Territorio - Gruppo Editoriale Esselibri - Simone, Napoli 2010 - pagg. 910, Euro 65,00


  • Salvatore GATTO COSTANTINO - Pancrazio SAVASTA: Manuale dell'urbanistica, dell'edilizia e dell'espropriazione - Nel Diritto Editore, Roma 2010 - pagg. 1003, Euro 78,00


  • Nicola CENTOFANTI: L'espropriazione per pubblica utilità - Giuffrè Editore, 2009 - pagg. 958, Euro 80,00


  • Salvatore CALTABIANO - Mario D'ONOFRIO: Scarichi e rifiuti. Commetario degli illeciti penali - Maggioli Editore, 2009, Pagg. 276, Euro 28,00


  • Elena BRANDOLINI - Rosa FRANCAVIGLIA - Stefano SMOCOVICH: Le procedure e l'indennità di espropriazione. Diritto e pratica nella tutela giurisdizionale in materia di espropriazione per pubblica utilità. Con formulario - Halley Editore, 2009 - pagg. 314, Euro 34,00


  • AA.VV.: La disciplina dei contratti pubblici a cura di Matteo Baldi e Roberto Tomei - Ipsoa, Milano, 2009 - pagg. 1900, Euro 130,00


  • Francesco GIORGIANNI – Carlo-Maria TARDIVO: Manuale di diritto bancario - Giuffré editore, Milano, 2009 - pagg. XXVI + 750, Euro 45,00


  • Nuovo codice dell'ambiente. Con commento e giurisprudenza a cura di Nicola LUGARESI e Silvia BERTAZZO - Maggioli Editore, 2009, pagg. 1319, Euro 78,00


  • Analisi sistematica della giurisprudenza penale. Delitti contro la Pubblica Amministrazione ed il patrimonio a cura di Pasquale FAVA -Maggioli Editore, 2009, pagg. 427, Euro 44,00


  • Giuseppe CASSANO e Katia MASCIA: Azioni in difesa del possesso e risarcimento del danno nella giurisprudenza - Maggioli Editore, 2009, pagg. 615, Euro 69,00


  • Emanuela ZANROSSO: Diritti e doveri degli immigrati. Guida alla normativa sull'immigrazione aggiornata al decreto flussi 3 dicembre 2008 - Sistemi Editoriali, 2009. pagg. 320, Euro 25,00


  • Patrizia VISCO e Stefano GALLI: Il diritto della musica. Diritto d'autore, diritti connessi e tutela della proprietà intellettuale - Hoepli Editore, 2009 - pagg. 622, Euro 48,00


  • Corso di diritto amministrativo a cura di Luca R. PERFETTI - Cedam, Padova 2008, pagg. 803, Euro 42,00


  • Il codice della acque a cura di Stefano MAGLIA e Giannicola GALOTTO - Ipsoa, Milano 2008, pagg. 1759, Euro 41,00


  • Diritto amministrativo a cura di Franco Gaetano SCOCA - Giappichelli Editore, Torino 2008, pagg. 781, Euro 55,00


  • Vincenzo Mario SBRESCIA: Le competenze dell'Unione Europea nel Trattato di Lisbona - Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli 2008, pagg. 344, Euro 34,00


  • Michele LEPORE: La normativa essenziale di sicurezza e salute sul luogo di lavoro. Raccolta normativa aggiornata con il D.Lgs. 81/08 e tutte le norme ancora vigenti - EPC Libri Editore, 2008, pagg. 1967, Euro 25,00


  • Renzo CUONZO: Lezioni di diritto amministrativo - Istituto Editoriale Regioni Italiane, Roma 2008, pagg.152, Euro 21,00


  • Alfonso CASTIELLO D'ANTONIO, Renzo CUONZO, Federica PENNAFINA: La prevenzione dello stato di insolvenza nel nuovo diritto della crisi d'impresa - Jovene Editore, 2008, pagg. 173 - Euro 16,50


  • Eugenio PICOZZA: Il processo amministrativo - Giuffrè Editore, Milano 2008, pagg. 517, Euro 38,00


  • Codice delle leggi della giustizia amministrativa a cura di G. LEONE, Cedam, Padova 2008, pagg.266, Euro 15,00


  • Codice della giustizia amministrativa a cura di G. MORBIDELLI, Giuffrè Editore, Milano 2008, pagg.1493, Euro 130,00


  • Gaetano BERRETTA - Claudio CHIARENZA - Paolo EVANGELISTA, I danni della P.A. al cittadino. Con formulario e giurisprudenza - MAGGIOLI Editore, 2008, pagg.632, Euro 45,00


  • Luigi LEVITA L'attività discrezionale della Pubblica Amministrazione, Forme e limiti dell'esercizio del potere amministrativo - HALLEY Editore, 2008, pagg.199, Euro 24,00


  • Roberto SCAVIZZI, I lineamenti di Diritto Processuale Comunitario - HALLEY Editore, 2008, pagg. 224, Euro 24,00


  • Maurizio ARENA, Le cause di giustificazione, Strategie difensive e casistica giurisprudenziale - HALLEY Editore, 2008, pagg. 288,Euro 32,00


  • La flessibilità nel rapporto di lavoro con le pubbliche amministrazioni”, aggiornato alla legge n. 244 del 2007 (legge finanziaria 2008) a cura di Luigi CAPOGNA e Roberto TOMEI, Cedam, Padova, 2008, Pagg. 38, Euro 35,00


  • Leggi Complementari al Codice Civile - Annotate con la Giurisprudenza Edizione Giuridiche Simone, Napoli 2008, pagg. 2688, Euro 55,00


  • Codice Civile - Annotato con la Giurisprudenza a cura di LUCIANO CIAFARDINI e FAUSTO IZZO, Edizione Giuridiche Simone, Napoli 2008, pagg. 3916, Euro 98,00


  • Davide ROSSI: Storia (e apologia) di una rivista. Per i centocinquantacinque anni della Rivista amministrativa


  • La disciplina dei contratti pubblici La tutela della proprietà e degli altri diritti reali a cura di Matteo BALDI - Roberto TOMEI - IPSOA Milano, 2007 - pagg. 1860 - Euro 120,00


  • La nuova disciplina dell'accesso ai documenti amministrativi - commento alla legge n. 241 del 1990 e al D.P.R. n. 184 del 2006 a cura di Roberto TOMEI - CEDAM, Padova, 2007 - pagg. XLIII + 340 - Euro 33,00


  • Edoardo BARUSSO: Dirigenti, area P.O. e responsabili del procedimento dopo il nuovo CCNL dell'area dirigenza - Collana Enti Locali, Giuffrè Editore, 2007 - pagg. 556 - Euro 45,00


  • Commentario alla Costituzione a cura di Raffaele BIFULCO, Alfonso CELOTTO e Marco OLIVETTI - UTET Giuridica, 2006 - pagg. 2852


  • Pasquale FAVA, Paolo GIULIANO, Francesco SORANO: La tutela della proprietà e degli altri diritti reali - Maggioli Editore, 2006 - pagg. 984 - Euro 68,00


  • Vincenzo MICELA: Manuale pratico dell'invalidità civile e della disabilità - Maggioli Editore, 2006 - pagg. 591 - Euro 50,00


  • RAIMONDI - URSI: Manuale pratico dell'invalidità civile e della disabilità - Maggioli Editore, 2006 - pagg. 591 - Euro 50,00


  • Mariangela CISTARO: Diritto del turismo e tutele - Halley editrice, 2006 - Euro 26,00


  • Carlo Maria TARDIVO: Il credito fondiario nella nuova legge bancaria - sesta edizione - Giuffrè editore - Milano, 2006 - pagg. VI + 674 - Euro 48,00


  • Francesco GIORGINI - Carlo Maria TARDIVO: Diritto bancario, Banche, Contratti e Titoli bancari - Giuffrè editore - Milano, 2006 - pagg. XXIV + 1134 - Euro 100,00


  • Roberto TOMEI: L'ordinamento della statistica ufficiale - con la prefazione di V.Cerulli Irelli - Giuffrè editore - Milano, 2006 - pagg. 590 - Euro 50,00


  • Marco MORELLI: L'indennità di espropriazione nel testo unico - Halley Editrice, 2006, pagg. 227 - Euro 26,00


  • Enrico MAGGIORA, Lorenzo CAMARDA, Giovanni DAINESE, Anna MARZANATI: L'ordinamento provinciale - Giuffre' Editore per i pubblici amministratori e per i professionisti - Collana “Enti locali” - Milano, 2006 - pagg. 871 - Euro 73,00


  • Francesco LUCARELLI: Ambiente, territorio e beni culturali nella giurisprudenza costituzionale Edizioni Scientifiche Italiane, collana “Cinquanta anni della Corte costituzionale della Repubblica italiana”, 2006 - pagg. 429 - Euro 70,00


  • Carla BARBATI, Marco CAMMELLI, Girolamo SCIULLO: Il diritto dei beni culturali Il Mulino Editore, 2006 - pagg. 296 - Euro 23,00


  • Alessandro CROSETTI, Diego VAIANO: Beni culturali e paesaggistici Giappichelli Editore, 2005 - pagg. 273 - Euro 24,00


  • Flaiano CELASCHI - Franca FAVA: La bonifica da amianto in edilizia - Maggioli Editore, 2005 - pagg. 328 - Euro 32,00


  • Pietro COSTA: Cittadinanza Edizioni Laterza, 2005 - pagg. 157 - Euro 10,00


  • Giovanni D'AMMASSA - RAIMONDO BELLANTONI: Codice di diritto d'autore vol. III - Le leggi del regno d'Italia - Nyberg Edizioni, 2004 - pagg. 105 - Euro 18,00




  • Norme sull'utilizzo del sito - Note legali e sulla privacy
    © 1999-2014 Rivista Amministrativa della Repubblica Italiana. Tutti i diritti riservati.